Come iniziare a fare trading online

I progressi informatici che hanno interessato il settore finanziario hanno dischiuso le porte della speculazione in Borsa a un vasto numero di utenti i quali, spesso, non risultano preparati ad affrontare le difficili dinamiche dei mercati economici. Trarre profitto dal trading online può sembrare semplice, ma richiede una comprensione base delle dinamiche di mercato, la conoscenza generale dei prodotti quotati e un capitale minimo investibile.

Per coloro che decideranno di iniziare a operare in Borsa sarà certamente utile una guida approfondita sul trading online. Oggi molto del materiale didattico necessario per avere un approccio consapevole al trading è facilmente reperibile sul web, a costo zero.

Esistono diversi modi di fare trading:

  • Azionario: è la speculazione che riguarda azioni di titoli quotati su borse pubbliche;
  • Forex: è la compravendita di valute, che persegue l’obiettivo di guadagnare sulla differenza di valore di tali valute nel panorama economico globale;
  • Trading di opzioni: è una tipologia di trading che opera su strumenti derivati, dove le persone negoziano contratti che danno loro il diritto di comperare o liquidare un’attività sottostante a un prezzo prestabilito;
  • Trading di opzioni binarie: è un trading basato sulle oscillazioni di prezzo, si opera e guadagna seguendo e prevedendo i movimenti dei mercati.

Solo dopo aver individuato i prodotti finanziari sui quali si desidera investire, sarà possibile applicare la modalità di trading più consona e organizzare una strategia atta a ottimizzare i guadagni e limitare le perdite.

La scelta dell’intermediario finanziario

Dopo l’individuazione dei mercati e dei prodotti sui quali si desidera operare, sarà necessario scegliere un broker, ovvero la società di intermediazione giusta attraverso la quale accedere ai mercati finanziari. Le caratteristiche principali dei broker dipenderanno dal tipo di titoli che il trader vorrà negoziare. L’intermediario provvederà a disporre i servizi che più si adattano alla richiesta del cliente.

guida praticaÈ consigliabile trovare un broker che applichi commissioni relativamente basse, pur fornendo una serie completa di risorse per rendere più semplice l’esperienza di trading e soprattutto, è necessario informarsi sulla legalità del broker e della piattaforma informatica.

A tal proposito, esistono enti per la sicurezza delle speculazioni sui mercati finanziari che disciplinano l’operato degli intermediari e tutelano gli investitori. Tra i più conosciuti vi sono MIFID, CONSOB, CySEC e FCA che rispettivamente regolano i mercati europeo, italiano, cipriota e inglese.

Operare sui mercati finanziari usando la giusta strategia di trading

Neanche il trader più esperto, può sottovalutare l’importanza di una strategia di trading.

Quando si parla di strategia di trading, si intende l’organizzazione sistematica delle operazioni di compravendita dei prodotti finanziari, una sorta business plan atto a incrementare il profitto del trader. Avere una strategia è molto importante, perché permette di organizzare il proprio operato ed evitare di incastrarsi in meccanismi rischiosi dove le emozioni prendono il sopravvento.

La componente psicologica è una caratteristica intrinseca del trading e saper gestire le proprie emozioni porterà il trader a un livello superiore.

In conclusione, è possibile dire che una conoscenza generale dei mercati finanziari, un broker regolamentato e l’organizzazione di una buona strategia speculativa, sono gli elementi indispensabili per effettuare la compravendita di beni e servizi in Borsa.

A tutto questo bisogna ricordarsi di aggiungere un buon grado di self control e dell’esperienza fatta sul campo, ad esempio utilizzando i conti demo presenti sulle piattaforme di trading online.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.