Come chiedere un prestito online

Oggi ottenere un prestito online è abbastanza semplice. L’importante sta nell’avere una buona dimestichezza con i siti che permettono di affrontare le diverse offerte disponibili, ma anche l’abilità necessaria per andare a verificare tutte le più interessanti proposte. Oltre a questo, è necessario anche munirsi di alcuni documenti in formato digitale, come ad esempio la carta d’identità e un’attestazione del reddito annuale o mensile.

Scegliere il prestito migliore

Il segreto per valutare tutti i prestiti online disponibili sta nel saper utilizzare i portali che consentono di confrontare tra loro le offerte delle varie banche. Questi portali sono pensati per il “cittadino medio”, quindi solitamente sono facili da usare. È però importante essere il più sinceri possibile nel compilare eventuali form e moduli online.

chiedere un prestito onlineSolo in questo modo si otterrà un elenco chiaro ed esaustivo dei prestiti online realmente disponibili, non in senso lato ma considerando proprio le caratteristiche del singolo richiedente. Questo perché anche se in effetti le offerte tendono ad essere abbastanza prefissate, ogni banca tende a proporre prestiti su misura per il singolo soggetto.

Infatti nel momento in cui si decide di fare una ricerca sui prestiti disponibili ci viene richiesta la data di nascita, la motivazione per cui utilizzeremo i soldi richiesti, il tipo di lavoro che svolgiamo e il reddito mensile della famiglia. Questi dati servono per trovare un’offerta su misura, che tenga conto dei dati indicati.

Come chiedere un prestito online

Anche in un Paese come il nostro, in cui molte aziende si sono affacciate alla rete solo negli ultimi anni, sono varie le banche e le finanziarie che consentono di chiedere un prestito direttamente online.

Per farlo è necessario accedere al sito dell’istituto di credito prescelto e inviare specifici documenti. Si tratta solitamente di una copia digitale della carta d’identità e del codice fiscale, oltre a un documento che attesti il reddito. Può trattarsi di una copia dell’ultima busta paga, del CUD o della dichiarazione dei redditi dell’anno precedente.

Questi dati sono sufficienti per richiedere realmente il prestito; se la richiesta viene accettata alcune banche versano i fondi richiesti direttamente sul conto corrente del cliente, nell’arco di alcuni giorni.

Per chi non ha uno scanner

Un prestito prevede la stipula di un contratto con la banca creditrice. Per stipulare questo contratto è necessario firmarlo, oltre che inviare la dovuta documentazione alla banca. In alcuni casi questo si può fare online, ma non tutte le banche offrono questo genere di servizio. Oltre a questo sono molti gli italiani che non possiedono uno scanner, o comunque una copia digitale dei documenti cartacei che hanno in casa.

Si ovvia a questa situazione utilizzando le modalità tradizionali; in sostanza il cliente richiede il prestito online, quindi invia via posta i documenti richiesti, oppure li consegna di persona presso uno sportello della singola filiale.

Anche per quanto riguarda la firma del contratto funziona nello stesso modo: il cliente può utilizzare un servizio di firma elettronica, oppure può scaricare il contratto (o riceverlo per posta tradizionale), stamparlo, firmarlo e inviarlo alla banca.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.