Gestione dei flussi di denaro: ecco come ottimizzarla

Sappiamo bene quanto sia importante per le imprese, i liberi professionisti ma anche per le start up potersi affidare a strumenti in grado di semplificare e snellire le pratiche di lavoro. Una regola aurea soprattutto per ciò che riguarda la gestione contabile e finanziaria.

Se da un lato le imprese sono tenute ad aprire un conto corrente business dall’altro è anche vero che le soluzioni offerte dalle banche tradizionali non sempre sono in grado di fornire strumenti moderni ed efficienti. Anzi, i prodotti che vengono proposti attraverso questi canali sono spesso molto costosi, scarsamente trasparenti e soprattutto non in grado di rispondere alle necessità e alle tempistiche reali dei clienti business.

Ecco perché sempre più spesso si sceglie di attivare un conto business online come quello offerto da Qonto, la neo-banca francese nata nel 2017 che si offre di supportare PMI, professionisti e start up nella gestione dei flussi di denaro. In questo momento complesso, segnato dalla crisi sanitaria da Covid-19, avere un conto 100% online significa scegliere un compagno di business valido, innovativo e completamente digitale.

Quando è obbligatorio un conto corrente aziendale

Gestione dei flussi di denaroL’apertura di un conto corrente aziendale è obbligatoria per quelle società che possiedono personalità giuridica. Il riferimento è quindi a ditte individuali, società di capitali e di persone. Non vi è alcun obbligo invece per altri soggetti, come i freelance e i professionisti con partita IVA.

Ad ogni modo, sempre nell’ottica di snellire e semplificare il lavoro, sarà corretto affermare come l’apertura di un conto business resti un’opzione consigliabile anche per loro. Portare avanti la propria attività professionale senza provvedere a separare il conto personale da quello legato alla sfera lavorativa, può essere un grosso limite allo sviluppo del business.

Le caratteristiche di Qonto e i suoi punti di forza

Qonto è il conto business 100% online che si apre in pochi minuti direttamente tramite internet, senza bisogno di recarsi allo sportello di una filiale (con ulteriore risparmio di tempo e risorse). E’ basato su un IBAN italiano, supporta conti multipli e consente di associare carte di pagamento.

Senza dimenticare che Qonto offre anche l’opportunità di fare spese tramite carte di debito Mastercard – sia virtuali che fisiche – connesse all’account ma anche bonifici o addebiti diretti SEPA. Tramite l’app si possono portare a compimento i vari pagamenti, inoltre sono supportati anche i bonifici SWIFT. Altro punto di forza di Qonto è la possibilità di visualizzare e monitorare in real time i pagamenti non appena vengono effettuati, diversamente da quanto accade con i conti bancari tradizionali.

Così si semplificano gli aspetti amministrativi

Un ulteriore elemento di praticità è rappresentato dalla possibilità di avere accesso a una lista movimenti illimitata (si risale rapidamente a qualsiasi spesa, tornando indietro anche di molti anni). Si può anche fornire un accesso al proprio commercialista, così da snellire il suo lavoro ed evitare il ‘classico’ scambio e passaggio di documenti, giustificativi di spesa e scontrini vari.

Ciascuna spesa, peraltro, può essere facilmente categorizzata semplificando ancora gli aspetti amministrativi (la categorizzazione è automatica per le spese fatte con carta). In caso di necessità, si può fare riferimento a un servizio clienti rapido e sempre disponibile, operativo in 15 minuti sia via e-mail che per telefono.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.